domenica, Giugno 16, 2024

Bayern Monaco, Eberl depenna De Zerbi e Conte: ”Prossimo tecnico non sarà italiano”

Il direttore sportivo del Bayern Monaco, Max Eberl, ha recentemente smentito categoricamente le voci sull’arrivo di Roberto De Zerbi e altri tecnici italiani al club bavarese. Fabrizio Romano, giornalista specializzato in calciomercato, ha condiviso su Twitter le dichiarazioni di Eberl in risposta alle speculazioni relative al futuro allenatore del Bayern Monaco.

Dichiarazioni di Max Eberl


Il direttore sportivo del Bayern Monaco, Max Eberl, ha risposto alle domande durante una conferenza stampa, chiarendo la posizione del club riguardo alla possibile nomina di un allenatore italiano per la prossima stagione. Negli ultimi giorni, i nomi di Roberto De Zerbi e Antonio Conte erano stati al centro di numerose voci di mercato. Tuttavia, Eberl ha voluto fugare ogni dubbio, affermando: "Alla domanda se si può smentire che il prossimo tecnico del Bayern Monaco sarà italiano, Eberl ha confermato che non sarà italiano con un perentorio sì".

Questa affermazione risulta particolarmente significativa, considerando le speculazioni che circolavano negli ambienti sportivi. La smentita decisa di Eberl indica una chiara direzione per il futuro della squadra.

Le voci di mercato sui tecnici italiani


Nonostante le recenti smentite, il mondo del calciomercato è in costante fermento. Le voci sull’arrivo di tecnici italiani come Roberto De Zerbi e Antonio Conte al Bayern Monaco erano diventate particolarmente insistenti, alimentando il dibattito tra i tifosi e gli addetti ai lavori.

Roberto De Zerbi, attualmente alla guida del Brighton & Hove Albion, è conosciuto per il suo stile di gioco innovativo e aggressivo, mentre Antonio Conte, libero dopo l’esperienza al Tottenham, è apprezzato per la sua capacità di trasformare le squadre in breve tempo. Tuttavia, con la conferma di Max Eberl, queste piste sembrano definitivamente chiuse.

Per rimanere aggiornato su ulteriori sviluppi e altre notizie di calciomercato, continua a seguire le fonti affidabili come Fabrizio Romano su Twitter.

Per approfondire l’argomento sulla fonte originale



Leggi anche