LOBOTKA domina, OSIMHEN micidiale: le pagelle del Napoli

Il Napoli sbanca Venezia e aggancia Milan e Inter in vetta al campionato. Apre un super Osimhen di testa, raddoppia e chiude la pratica Petagna nel finale. Nel mezzo un Lobotka dominante a centrocampo: queste le pagelle degli azzurri.

Ospina: 6,5. Poche parate ma buone, si fa trovare attento in tutte le circostanze in cui è impegnato. Non era facile visti gli impegni in nazionale.

Di Lorenzo: 6,5. Guida gli azzurri alla vittoria soprattutto con le sue tante sovrapposizioni: costantemente nella metà campo avversaria, diventa prezioso anche in fase di disimpegno.

Rrhamani: 7. Prende in mano ancora la difesa, vincendo tutti i contrasti e limitando tutte le soluzioni offensive del Venezia.

Juan Jesus: 6,5. Attento dietro per tutti e 90 i minuti, l’unica sbavatura quando lascia scappare Okereke in contropiede, anche se pare subire un fallo abbastanza netto.

Mario Rui: 6. Cerca spesso il lancio lungo o la giocata in profondità, perde qualche pallone più del solito. Nel finale arriva anche il giallo per un fallo su Aramu.

Lobotka: 7,5. Altra partita splendida del polacco, metronomo sulla mediana: scende a prendersi tutti i palloni e imposta sempre il gioco facendo girare il pallone ai limiti della perfezione. I numeri non mentono: chiude con il 93,7% di precisione passaggi.

Fabian Ruiz: 6,5. Bene a centrocampo, si aggiunge spesso alla manovra offensiva dei suoi anche se non trova mai passaggi decisivi o tiri da fuori. L’intesa con Lobotka è perfetta.

Politano: 7. Fatica nel primo tempo, ispirato nella ripresa: pennella il cross per la rete del vantaggio di Osimhen e si fa vedere anche poco dopo in un duetto con Zielinski che poi conclude alto da buona posizione (dal 79′ Elmas: sv).

Zielinski: 5,5. Ciò che sorprende sono i tanti errori tecnici: troppo spesso impreciso, poco incisivo sotto porta nelle poche opportunità ricevute. Esce stanco e acciaccato nei minuti finali (dall’87’ Ghoulam: sv).

Insigne: 6. Contributo importante quello del capitano, che non crea personalmente palle gol pericolose ma lavora tanti palloni cercando spesso l’assist (dal 79′ Mertens: 6,5. Dà il suo contributo, procura l’espulsione di Osimhen e calcia nel contropiede del raddoppio).

Osimhen: 7. E’ tornato ad essere micidiale lì davanti: pericoloso subito in avvio, colpisce il palo esterno a metà primo tempo e quindi, nel secondo, trova l’incornata decisiva. Un gol da fuoriclasse (dall’87’ Petagna: 7. Guida il contropiede del raddoppio, che va a segnare poi mettendo in rete dopo il tiro respinto di Mertens).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ULTIME NOTIZIE

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato sulle ultime notizie di calcio e sport

TI POTREBBE INTERESSARE