domenica, Luglio 14, 2024

“Mi chiamano ubriacone. Circola una foto, ma ero malato”. La verità di Malesani

PUBBLICITA

Alberto Malesani con il suo Parma vinse anche la Coppa Italia, la Supercoppa Italiana e la leggendaria Coppa Uefa nel lontano 1999. Il nome di Alberto Malesani evoca dolci ricordi per i nostalgici del calcio italiano degli anni ’90 e 2000. Malesani, il tecnico veronese che iniziò la sua carriera in panchina proprio al Chievo Verona, è spesso stato etichettato e preso di mira sui social.

Malesani e il Fenomeno dei Social


Punti Chiave Articolo

In un’intervista rilasciata a Sky, Malesani ha voluto evidenziare: “Sui social mi danno dell’ubriacone. Reputo utili i social network, ma vanno usati con molta attenzione. Tempo fa ha iniziato a circolare sul web una foto in cui ero sovrappeso e con un bicchiere in mano. Sì, in quella foto sembravo il peggior ubriacone del mondo, ma stavo malissimo. Soffrivo di un problema alla tiroide, dissi a dei ragazzi che erano lì di non farmi foto. E invece…”

Successi e Rimpianti

“Due anni fa ho avuto dei contatti col presidente della Federazione greca, ma alla fine non se n’è fatto nulla. Mi dispiace aver chiuso male con il Sassuolo dopo appena quattro settimane di lavoro. Chissà, forse era scritto che quello dovesse essere il mio capolinea. Ma io in carriera mi sono tolto belle soddisfazioni, come la vittoria europea con il Parma. E no, non ho affatto smesso di considerarmi un allenatore” ha concluso Malesani, spiegando la reale situazione della sua vita. Il tecnico è ricordato come uno dei più bravi anche a livello internazionale. Il suo Parma, infatti, vinse anche una Coppa Uefa nel 1999.

Il nome di Malesani rimane inciso nella storia del calcio italiano, e nonostante le critiche e i momenti difficili, i suoi successi parlano per lui.

Per approfondire l’argomento sulla fonte originale


Leggi anche