Napoli-Lazio, Sarri si lamenta per il gol annullato: l’opinione del Corriere

L’allenatore della Lazio, Maurizio Sarri, ha espresso il suo dissenso nei confronti dell’arbitro Colombo, soprattutto per la seconda rete annullata ai giocatori biancocelesti.

Maurizio Sarri, coach della Lazio, ha protestato contro l’arbitro Colombo soprattutto per la seconda rete negata dalla decisione del direttore di gara ai giocatori biancocelesti (a causa di un fuorigioco attivo di Zaccagni). Anche in conferenza stampa, il tecnico ha dichiarato: “Si potrebbe discutere di questo molto a lungo”. Tuttavia, l’edizione odierna del Corriere dello Sport valuta come più che sufficiente la performance dell’arbitro Colombo nella partita Napoli-Lazio. Il giornale romano gli assegna un lusinghiero 6,5 come voto nella moviola della partita pubblicata questa mattina. Ecco cosa si legge: “Colombo è stato all’altezza di una grande partita”.

“Il vero momento chiave della serata di Colombo è stato il non fischio di un fallo di Zielinski su Felipe Anderson: il brasiliano, lanciato in campo aperto, cade ma si rialza subito, l’arbitro lascia andare e dal tocco del brasiliano nasce il cross che porta al gol del 1-2 di Kamada”.

“Al 61esimo minuto, Cataldi entra in modo duro su Di Lorenzo in area, prendendo prima il pallone e poi colpendo le gambe del difensore; la situazione del fuorigioco precedente all’intervento mette fine a qualsiasi dubbio riguardo a un possibile rigore”.

“Sul gol di Zaccagni, l’assistente al Var traccia le linee: il fuorigioco è indubitabile”.

“Sul gol di Guendouzi, l’arbitro richiama Colombo per valutare se la posizione di Zaccagni sia attiva o meno, poiché il giocatore si trova in fuorigioco e il suo movimento spinge Di Lorenzo a intervenire, facendo deviare il pallone sui piedi del francese. Ed è così: bene entrambi i giocatori”.

Fonte

PUBBLICITA

LEGGI ANCHE