OSIMHEN, l’agente: “Caso sul permesso? Nessun problema, notizie ridicole”

Roberto Calenda, agente tra gli altri di Victor Osimhen, ha parlato oggi a Radio Marte nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete” condotta da Raffaele Auriemma.

Il procuratore si è soffermato in particolare sul rientro in ritardo del suo assistito dalla Nigeria dopo gli impegni in Nazionale: “E’ strano e comico che vengano date notizie kamikaze, senza senso e motivazione. Alcune dinamiche dell’informazione le ho capite, sono in questo mondo da anni. Mi fa piacere anche che il Napoli lo abbia ribadito tramite lo stesso Giuntoli che non si è capito bene a cosa si vuole mirare”.

“Questa tipologia di problematica – prosegue Calenda facendo riferimento a quanto accaduto – si era verificata in occasione delle feste di Natale, quando fu l’allenatore della Nigeria a chiarire che non voleva essere convocato per la Coppa d’Africa. Problemi non esistono, Victor ha dimostrato dal primo giorno il grande attaccamento alla maglia. La situazione è ridicola, non diamo spazio. Parliamo di calcio e guardiamo avanti”.

Scudetto? Lo vincerà chi sbaglia meno – dice -. Sarà un finale di campionato esaltante di come non se ne vedevano da tantissimo tempo. Fa piacere che anche il Napoli sia in mezzo alla lotta”.

Interesse dei club inglesi? Victor è concentrato, vuole vincere e si vede dal suo atteggiamento in campo – spiega -. Gioca già in una squadra forte, poi i giornali giustamente devono essere riempiti e scritti. Ora ci sono sette finali e il focus è tutto su questa stagione”.

Juan Jesus? Sta dimostrando il suo valore e di essere a livello di una grande squadra – dice Calenda parlando del difensore del Napoli, altro suo assistito -. E’ un professionista esemplare, si fa trovare sempre pronto e può giocare in qualsiasi ruolo anche in una squadra importante come il Napoli. E’ un leader, giocatore vero e forte che sposa sempre la causa della squadra in cui si trova. Quando una società lavora bene bisogna sottolinearlo e il Napoli ha capito la qualità del ragazzo nonostante venisse da due anni senza giocare per cose che non riguardano il campo”.

Rispondi

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato sulle ultime notizie di calcio e sport

LE ALTRE NEWS