martedì, Luglio 23, 2024

Da Dumitru a Raspadori, l’evoluzione della panchina del Napoli di Mazzari

Durante il suo primo mandato da allenatori del Napoli, Walter Mazzarri guidava una squadra con i celebri “tre tenori”, ma anche con giocatori sicuramente meno blasonati.

PUBBLICITA

Hamsik, Lavezzi e Cavani, pur essendo tra i migliori calciatori del campionato italiano, facevano parte di una squadra che presentava lacune difensive.

Il tecnico toscano poteva contare su buoni elementi come Salvatore Aronica, ma nessun fuoriclasse nella retroguardia. Anche le riserve di quel periodo erano nettamente meno brillanti di quelle attuali.

Un episodio interessante è rappresentato dal rapporto tra Edinson Cavani e Nicolao Dumitru.

Il calciatore italiano – come ricorda areanapoli.it- è stato largamente dimenticato dopo prestazioni non eccelse a Napoli, nonostante per un certo periodo fosse addirittura la prima alternativa al “Matador”.

Oggi, Walter Mazzarri conta su Giacomo Raspadori come prima alternativa a Victor Osimhen, con Giovanni Simeone come probabile terza scelta. Senza dubbio, si tratta di un notevole salto di qualità rispetto al passato.



Leggi anche