Spalletti: ”Desideravo rimanere inattivo, ma non si può rifiutare la Nazionale”

“È il ruolo più prestigioso di sempre”, ha dichiarato il CT, senza nascondere il suo orgoglio per la nuova posizione.

Sono giorni di annunci ufficiali per Luciano Spalletti, presentato pubblicamente come nuovo Commissario Tecnico dell’Nazionale Italiana. Il neoselezionatore degli Azzurri, intervistato dai giornalisti della RAI, ha rivelato durante un’intervista alla trasmissione ‘La Domenica Sportiva’: “Come ho vissuto l’offerta della Nazionale? È stato tutto sorprendente e rapido… Avevo deciso di non fare nulla, ma poi ho ricevuto la chiamata di Gravina. Non si può rifiutare la Nazionale. È la posizione di maggior prestigio di sempre”.

Attraverso i canali ufficiali della FIGC, Spalletti ha invece affermato: “Allenare la nazionale è una responsabilità straordinaria, che comporta un grande peso, ma è proprio nella responsabilità che si diventa persone migliori. Rappresentare gli azzurri significa rappresentare l’Italia, i giovani che considerano i calciatori come supereroi. L’Italia ha una storia ricca e ha prodotto grandi campioni che sono stati riconosciuti in tutto il mondo. Dobbiamo essere un team nazionale forte”.

Fonte

PUBBLICITA

LEGGI ANCHE