SPALLETTI: “Venezia non è gara di passaggio, serve il miglior Napoli”

Luciano Spalletti, allenatore del Napoli, ha presentato poco fa in conferenza stampa la trasferta di domani pomeriggio contro il Venezia, che segna la ripartenza del campionato dopo la sosta nazionali.

Non sarà una partita di passaggio: contro ci sarà un avversario con giocatori forti, un tecnico che sa fare il suo mestiere. I ragazzi sanno che la partita è vera, non pensano già alla sfida con l’Inter – ha detto mister Spalletti parlando del Venezia -. E’ una partita tosta, il Napoli deve fare il Napoli, ovvero giocarsela in tutte le partite. Se non siamo a braccetto con l’Inter in testa è proprio per via di qualche partita che mentalmente poteva essere più abbordabile. Serve acchiappare le piccole cose, fare il salto di carattere e di mentalità per diventare completi”.

Sulla condizione dei giocatori: “La squadra sta bene, l’ho vista sempre in condizione – prosegue -. E’ chiaro che se si gioca sempre con gli stessi qualcuno ha fatica, ma si sono sempre tutti allenati bene. I problemi che abbiamo avuto non contano, pensiamo ad oggi e al livello che vogliamo esibire in campo per superare gli ostacoli che ci troviamo di fronte”.

“Il mercato? Non vedevo l’ora che finisse per abbracciare i miei: avevo più il dubbio di qualche partenza che di qualche arrivo – ha detto sorridendo -. In entrata non mi aspettavo nulla, c’era un piano per la società per restare coerenti con quelli che avevamo, calciatori che ritenevamo forti all’inizio così come adesso”.

Tuanzebe escluso dalla lista Uefa? Con l’uscita di Manolas abbiamo aggiunto Ghoulam, il terzino sinistro ci mancava e di centrali ce ne sono già 3 con il ritorno di Koulibalyha spiegato -. Mi dispiace per Axel, ci stiamo conoscendo ora ma è si è subito integrato bene con il resto del gruppo. In allenamento va forte, ora ha dei problemi alla schiena ma ci sta dando una grande mano, per questo lo ringraziamo”.

“L’infortunio di Lozano? Non posso ancora parlare di tempistiche, aspettiamo gli accertamenti – ha concluso -. Ounas invece sta meglio, si sta allenando. Presto, forse già dalla prossima settimana, potrà rientrare in gruppo e riprendere gli allenamenti con noi. Discorsi sui rinnovi? Vanno fatti avanti, abbiamo degli impegni e dobbiamo fare bene adesso. E’ da qui che si costruisce anche il nostro futuro”.

Rispondi

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato sulle ultime notizie di calcio e sport

LE ALTRE NEWS