Zielinski: “Juve cinica segna e non subisce: meritavamo due gol nel primo tempo”

Il centrocampista del Napoli, Piotr Zielinski, ha condiviso le sue riflessioni post-partita dopo la sconfitta per 1-0 contro la Juventus. Zielinski ha espresso la sensazione che la sua squadra avrebbe dovuto segnare almeno due gol nel primo tempo e ha sottolineato l’importanza della mancanza di finalizzazione nel risultato finale della partita.

PUBBLICITA

Inoltre, Zielinski ha evidenziato che le squadre avversarie stanno cercando di neutralizzare alcuni giocatori chiave del Napoli, come Osimhen, spingendo quindi tutti i giocatori ad assumersi maggiori responsabilità per creare opportunità e trovare la via del gol.

Il centrocampista ha anche sottolineato la necessità di trovare soluzioni alternative, evidenziando una maggiore fluidità a centrocampo e la creazione di più opportunità per gli attaccanti, anche attraverso tiri da fuori area.

Zielinski ha anche menzionato l’importanza del ruolo del tecnico Mazzarri, accentuando la necessità di una reazione immediata e una migliore chiusura delle traiettorie, aspetti su cui la squadra deve lavorare per migliorare.

Infine, Zielinski ha confrontato la Juventus attuale con quella della stagione precedente, rilevando la solidità e l’efficacia della squadra avversaria e la loro capacità di vincere le partite.

 


Le Notizie del giorno

Ultima Partita

Prossima Partita

Classifica

Leggi anche

Trotta: “Kvara? Reazione discutibile in un momento delicato. Non può permettersi questi atteggiamenti”

Ivano Trotta, allenatore ed ex calciatore del Napoli, ha parlato del momento degli azzurri a 1 Station Radio: "Napoli-Barcellona? Come era prevedibile, il nuovo allenatore non ha avuto un impatto immediato. Queste partite, a mio parere, si preparano quasi automaticamente. Il Napoli ha affrontato un Barcellona meno competitivo degli anni passati, e il rischio evidenziato nella prima mezz'ora è stato motivo di preoccupazione". "Ho notato errori piuttosto evidenti, e il presidente, pur assumendosi le...

Rastelli: “Buon Napoli contro il Barça, ma azzurri sono ancora bloccati psicologicamente”

Massimo Rastelli, ex calciatore del Napoli nonché in passato anche tecnico del Cagliari, è intervenuto ai microfoni di 1 Station Radio per parlare di calcio e del momento degli azzurri dopo il pari contro il Barcellona: “È stata una prestazione positiva, ma ha evidenziato quanto il Napoli sia attualmente bloccato psicologicamente. La squadra sembrava timorosa, commettendo numerosi errori anche nei passaggi più brevi. Il Barcellona, consapevole di queste difficoltà, ha iniziato aggressivo, ma il...