sabato, Aprile 13, 2024

NAPOLI NEWS

LEGGI ANCHE

Rastelli: “Buon Napoli contro il Barça, ma azzurri sono ancora bloccati psicologicamente”

Massimo Rastelli, ex calciatore del Napoli nonché in passato anche tecnico del Cagliari, è intervenuto ai microfoni di 1 Station Radio per parlare di calcio e del momento degli azzurri dopo il pari contro il Barcellona: “È stata una prestazione positiva, ma ha evidenziato quanto il Napoli sia attualmente bloccato psicologicamente. La squadra sembrava timorosa, commettendo numerosi errori anche nei passaggi più brevi. Il Barcellona, consapevole di queste difficoltà, ha iniziato aggressivo, ma il Napoli è emerso nel corso della partita. Nonostante il vantaggio avversario, i cambi apportati hanno garantito nuove energie. Credo che il Napoli abbia ancora buone possibilità nel ritorno”.

“Kvaratskhelia? La sua espressione di delusione sembrava rivolta a se stesso. Ogni calciatore, nonostante il desiderio di giocare l’intera partita, è consapevole delle proprie prestazioni. È stata una partita sotto le sue potenzialità, influenzata anche dalle marcature avversarie e dai meriti degli avversari”.

“Mazzocchi è stato un acquisto utile per la sua versatilità. Può giocare sia a destra che a sinistra, offrendo diverse opzioni al tecnico. La sua intesa immediata con Kvaratskhelia può risultare positiva per la squadra”.

“L’interruzione della continuità della guida tecnica è stata una sfida per il Napoli. Calzona, conoscendo i principi degli anni precedenti, avrà un ruolo importante nelle prossime settimane. Recuperare fiducia e riscoprire la gioia di giocare saranno fondamentali. La leggerezza in campo, con carattere e spensieratezza, favorirà una maggiore serenità”.

“Il nostro mestiere è difficile, influenzato da molte variabili. La fortuna di un allenatore risiede anche nella società che deve sostenerlo nei momenti difficili, mettendo i calciatori di fronte alle proprie responsabilità. Riguardo a Garcia, credo che la mancanza di empatia abbia potuto influire sulla decisione di cambiarlo”.

“Insidie per il Napoli a Cagliari? Le insidie si nascondono quando si sottovaluta un avversario. Dobbiamo affrontare la partita considerando il Cagliari come un avversario di prima categoria, poiché dimostra sempre grande determinazione, specialmente in casa. Dopo lo sforzo nella sfida contro il Barcellona, sarà cruciale per il Napoli recuperare le energie”.

“Ci sono ancora quattordici partite per il Napoli, con molti punti in palio. È normale iniziare a vincere, poiché le vittorie generano entusiasmo, qualcosa di cui il Napoli ha bisogno”.

LIVE NEWS