L’agente di POLITANO: “Critiche ingiuste, il gioco di SPALLETTI non lo favorisce”

Mario Giuffredi, agente tra gli altri dell’esterno del Napoli Matteo Politano, è intervenuto oggi a Radio Marte nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete”, condotta da Raffaele Auriemma.

Argomento principale è il ko di domenica contro il Milan: “C’è un po’ di delusione, i calciatori sono coscienti che quella partita era un bivio importante per la lotta Scudetto – ha spiegato -. Sicuramente però credono di poter fare ancora bene. Mancano 10 partite, i rossoneri sono a -3 e l’Inter a -1 con una partita da recuperare. Non sono distanze enormi, anche se bisogna fare attenzione alla Juve“.

“Critiche a Politano e Di Lorenzo? Non le condivido per niente. Stiamo parlando degli stessi giocatori che sono andati a Roma a vincere con la Lazio, poi il secondo non si è fermato un minuto – ha detto -. E’ vero, non hanno giocato sui loro standard ma sono stati messi in discussione come se fosse colpa loro. Non è corretto farli diventare capri espiatori, le partite sottotono capitano”.

“Il rendimento di Politano è in calo perché gli esterni del Napoli in generale stanno segnando di meno. E’ incoerente dire che a questo punto della stagione aveva fatto 8 gol e oggi 1. Il gioco di Spalletti non li favorisce ma si concentra più sulla fase difensiva – prosegue -. Con Gattuso erano più proiettati a fare gol, adesso fanno meno bene”.

“Una vittoria a Verona potrebbe riportare subito l’entusiasmo. Sarà una partita difficile, però – ha aggiunto -. Vincere sarebbe un bel segnale, si tratta di una delle squadre più in forma del campionato e che gioca meglio. Hanno un direttore sportivo che sbaglia raramente e se sbaglia rimedia subito, come fatto con Tudor dopo Di Francesco. Giocatori come Caprari e Simeone non li voleva nessuno”.

“Il lavoro di Giuntoli a Napoli? Indiscutibile, ha fatto tante belle cose. Lobotka, ad esempio, è uno dei migliori nel suo ruolo in Europa – prosegue -. Anche quando non giocava un minuto mi diceva che era fortissimo. Mi auguro continui nel suo lavoro di prendere giovani italiani da squadre minori per valorizzarli”.

Rispondi

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato sulle ultime notizie di calcio e sport

LE ALTRE NEWS