BAGNI: “Napoli, fuori gli attributi. Condizione atletica pessima, Spalletti ha le sue colpe”

Salvatore Bagni, ex giocatore e dirigente, ha parlato del momento buio del Napoli dopo il ko ad Empoli a Radio Marte, nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete” di Raffaele Auriemma.

“Non pensavo ad una fine del genere, pensavo si potesse almeno lottare fino all’ultimo – ha detto -. Il Napoli si è distrutto con le proprie mani. Non sono meriti degli avversari, ma tutti demeriti nostri. Tutti hanno avuto alti e bassi, ma noi non siamo esistiti nei momenti chiave e abbiamo buttato via un campionato del genere che non capiterà mai più”.

“Il problema più grande di quelli che non vincono mai è la paura di fallire. Più si avvicina la meta e più ci vogliono gli attributi – aggiunge Bagni -. Futuro? Spero di sbagliarmi, ma da qui in avanti ci sarà sempre una squadra guida. Gli altri si rinforzeranno e noi dovremo sperare di entrare tra le prime quattro”.

Zanoli ha perso fiducia, ma Malcuit ha fatto disastri – prosegue -. Ci sono stati degli errori evidenti e penalizzanti, non si può perdere quella gara con l’Empoli. Non voglio accusare nessuno, ma in questo campionato non esistono quattro squadre davanti a noi”.

Spalletti? Qualche cambio a gara in corso ci ha penalizzato e non è stata la prima volta – conclude Bagni -. La condizione atletica del Napoli è pessima, manchiamo di forza sempre nei secondi tempi e ieri arrancavamo anche nel primo. Abbiamo resuscitato anche l’Empoli, non stiamo più in piedi. Nel finale di campionato ci vuole proprio questo: velocità, rapidità”.

  A NAPOLI volantini contro ADL: "Conti in banca parlano chiaro, sei un mercenario"

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

ULTIME NOTIZIE

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato sulle ultime notizie di calcio e sport

TI POTREBBE INTERESSARE