martedì, Luglio 23, 2024

Caso PLUSVALENZE: chiesti 11 mesi di inibizione per DE LAURENTIIS, 12 per AGNELLI

Processo Plusvalenze: richieste inibizioni per De Laurentiis e Agnelli

PUBBLICITA

La Procura federale ha reso nota la sua decisione riguardo al caso delle presunte plusvalenze fittizie coinvolgenti 11 club italiani, tra cui la Juventus e il Napoli. Il processo sportivo avrà inizio oggi a Roma, tramite videoconferenza.

Sono state richieste 12 mesi di inibizione per Andrea Agnelli, 11 mesi e 5 giorni per Aurelio De Laurentiis e 16 mesi e 10 giorni per Fabio Paratici. Inoltre, è stata avanzata la richiesta di 6 mesi e 20 giorni di inibizione per il direttore sportivo della Juventus, Federico Cherubini. Pavel Nedved e l’amministratore delegato Maurizio Arrivabene sono invece soggetti a richieste di sospensione di otto mesi, insieme a una multa di 800mila euro per la società bianconera.

Per il Napoli, è stata richiesta una sanzione di 392mila euro e inibizioni per Edoardo e Valentina De Laurentiis, i figli del presidente del club. Inoltre, sono state richieste multe di 320mila, 195mila e 42mila euro per il Genoa, la Sampdoria e l’Empoli, insieme a inibizioni per gli ex presidenti Enrico Preziosi (6 mesi e 10 giorni), Massimo Ferrero (un anno) e Fabrizio Corsi (11 mesi e 15 giorni). Infine, sono state proposte due ammende per il Parma e il Pisa, che sembrano aver evitato inibizioni.

In generale, la Procura federale ha avanzato richieste di inibizioni e multe per diversi club e figure chiave nel contesto delle presunte plusvalenze fittizie nel calcio italiano.



Leggi anche