Gravina: “Riforme? Inaccettabile avere 100 club professionistici”

“Sono anni che prepariamo progetti su dati oggettivi, è evidente che non è accettabile avere 100 squadre professionistiche. Con Casini ci siamo già confrontati, la Serie A avrà l’autonomia nell’autodeterminarsi, l’idea della riforma riguarda altre componenti. Il concetto di riforma deve passare da concetti di sviluppo e sostenibilità generale, bisogna dare al calcio ciò che spetta, deve diventare un elemento di diritto. Riforme sì, ma per rilanciare un progetto innovativo e avere nuove prospettive”. Lo ha dichiarato il presidente della Figc, Gabriele Gravina, durante l’evento “RCS Sport Industry Talk” a Milano.

PUBBLICITA

“Il calcio è sicuramente un grande valore del sistema paese. Lo è sotto il profilo sportivo, economico, sociale. Rappresentiamo il 25% di tutti i tesserati aderenti al Coni, organizziamo oltre 5mila partite l’anno. Sotto il profilo economico sappiamo cosa rappresentiamo per il Pil (0,58%) contribuiamo con oltre un miliardo di euro di gettito fiscale”, ha aggiunto il numero 1 del calcio italiano.

“Abbiamo bisogno di un medico specialista che è lo Stato, non possiamo affrontare l’autodiagnosi del alcio, abbiamo bisogno di qualcuno che ci dia supporto nel comprendere come il concetto di crescita sia sbagliato. Dobbiamo adottare dei criteri che mettano sotto controllo i costi”, ha concluso Gravina sull’argomento.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Notizie del giorno

Ultima Partita

Prossima Partita

Classifica

Leggi anche

Zielisnki si gioca un posto da titolare domani a Cagliari

Piotr Zielinski è pronto a tornare in campo e a vestire la maglia del Napoli in questa ultima parte di campionato prima del suo addio definitivo e passaggio all'Inter. Con l'arrivo sulla panchina degli azzurri di Francesco Calzona il centrocampista polacco sarà rispolverato e troverà il suo posto in mezzo al campo, probabilmente già domani contro il Cagliari, come scrive l'edizione odierna de La Repubblica: "Traoré non ha ancora i 90’ nelle gambe e per questo...

Kvara: la reazione al cambio, la posizione del club

Non è la prima volta che l’attaccante, in questa stagione, contesta un cambio. L’ha già fatto con Garcia in Genoa-Napoli. Secondo alcune indiscrezioni emerse ieri, la reazione di Khvicha Kvaratskhelia al momento del cambio in favore di Jesper Lindstrom contro il Barcellona potrebbe valergli addirittura una punizione, con l'esclusione dal prossimo match col Cagliari. Un'ipotesi di cui parla anche il Corriere del Mezzogiorno: "L’atteggiamento di Kvara non è piaciuto a nessuno: né all’allenatore Calzona, né a...