giovedì, Giugno 20, 2024

Il Napoli può cambiare modulo, Del Genio: “Una grande occasione per Raspadori”

Il Napoli potrebbe apportare delle modifiche significative al proprio modulo di gioco con l’arrivo di Antonio Conte come nuovo allenatore. Secondo Paolo Del Genio, ospite del programma “Radio Goal” su Radio Kiss Kiss, il tecnico potrebbe optare per un sistema di gioco con la difesa a tre, in particolare un 3-4-2-1. Tuttavia, la possibilità di adottare questo modulo dipenderà dalla rosa di giocatori a disposizione di Conte e dalle caratteristiche dei calciatori stessi.

Come Giocherà il Napoli di Antonio Conte? Analisi di Paolo Del Genio

Antonio Conte ha dato spesso prova di preferire un sistema tattico con la difesa a tre durante la sua carriera da allenatore. Questo schema potrebbe offrire nuove opportunità di gioco al Napoli, permettendo a giocatori come Kvaratskhelia di esprimersi al meglio sul campo. Se da un lato potrebbe garantire maggiore copertura difensiva, dall’altro potrebbe favorire lo sviluppo di azioni offensive più incisive.

Il modello di gioco con la difesa a tre è diventato una caratteristica distintiva delle squadre di Antonio Conte. Questo schema potrebbe essere implementato anche al Napoli. Un 3-4-2-1 permetterebbe a Kvaratskhelia di giocare più vicino alla prima punta, dandogli l’opportunità di segnare più gol, anche se potrebbe toccare meno palloni nel corso della partita.

Impatto sull’Attacco

L’eventuale cambiamento di modulo non avrà solo ripercussioni sulla difesa, ma influenzerà anche in modo significativo il reparto offensivo del Napoli. La presenza di giocatori più avanzati come Kvaratskhelia potrebbe dare maggiore imprevedibilità e dinamicità all’attacco della squadra. Tuttavia, sarà fondamentale che la società possa fornire a Conte i giocatori giusti per rendere efficace questa transizione di modulo e garantire risultati positivi in campo.


Leggi anche