Goran Pandev: “Spero in tanti gol in Napoli-Inter e uno di Elmas”

Goran Pandev, doppio ex di Napoli e Inter, si aspetta una partita “bellissima e con tanti gol” nel big match del Maradona di domenica sera. In un’intervista all’AGI, l’ex attaccante si è soffermato sui due tecnici Mazzarri e Inzaghi, rispettivamente suo ex allenatore ai tempi al Napoli e suo ex compagno alla Lazio.

PUBBLICITA

“Li conosco bene, offrono un calcio offensivo”, ha detto Pandev. “Mi aspetto una partita bellissima e con tanti gol, così possiamo divertirci anche noi da spettatori”.

Secondo Pandev, “l’Inter è la squadra più forte del campionato, ma il Napoli è campione d’Italia in carica, dopo un percorso straordinario la scorsa stagione”.

“Giocano un calcio diverso”, osserva Pandev. “Il Napoli lavora su possesso palla e ha giocatori molto veloci davanti, sta recuperando Osimhen che è l’attaccante che fa la differenza, ma l’Inter ha una difesa molto forte, e ha potuto anche far riposare qualcuno contro il Benfica”.

Pandev ha osservato di aver “visto la squadra [del Napoli] più carica” dopo l’arrivo di Mazzarri sulla panchina partenopea.

“Quando cambi allenatore ritrovi altre motivazioni”, ha detto. “Nelle ultime due partite a Bergamo e Madrid ho visto un atteggiamento diverso in campo, perciò sarà una partita difficile per l’Inter”.

Pandev ha ricordato così il tecnico richiamato dal Napoli: “Ho avuto la fortuna di averlo come allenatore per due stagioni, è un grandissimo motivatore, l’abbiamo visto alla guida in queste sue prime due partite. Sa cosa deve fare, sta lavorando con il 4-3-3 anche se lui ha sempre preferito la difesa a 3, ma ora è condizionato dalla mancanza di entrambi i terzini sinistri”.

In tema di assenze, anche Zielinski è in dubbio per la sfida contro l’Inter dopo l’infortunio rimediato per un duro intervento di Rudiger nella gara contro il Real Madrid. Se le condizioni restassero tali, ci sarà spazio per Elmas.

“Mi piace tanto, è anche mio connazionale, deve solo avere più fiducia, perché quando ha giocato ha sempre fatto bene”, ha detto Pandev. “Io spero che parta dall’inizio e che sia la sua partita”.

Pandev ha anche parlato delle due coppie d’attacco delle due squadre.

“Osimhen e Kvaratskhelia sono giocatori molto veloci e tecnici, possono creare problemi a qualsiasi difesa”, ha detto. “Thuram e Lautaro sono invece due attaccanti completi, che possono fare gol e creare occasioni per i compagni”.

In ottica europea, Pandev non esclude la possibilità che l’Inter possa vincere il triplete anche questa stagione.

“L’Inter è ancora più forte rispetto all’anno scorso, grazie ai nuovi arrivi molto forti, e all’imbarazzo della scelta anche tra chi sta in panchina”, ha detto.

E il Napoli?

“Il suo obiettivo sarà puntare alla Champions anche nella prossima stagione”, ha detto Pandev.

Infine, Pandev ha commentato il tema degli infortuni, che stanno affliggendo molte squadre, in particolare il Milan, che ha ben 9 giocatori in infermeria.

“Si giocano troppe partite, e specialmente quando ci sono le pause nazionali, gli atleti affrontano tante ore di volo per raggiungere i loro Paesi”, ha detto Pandev. “Questo condiziona poi il ritorno in squadra, perché non hanno tempo per riprendersi dallo stress degli spostamenti. Qualcosa dovrebbe cambiare, non si possono giocare così tanti match all’anno”.

Pandev, che oggi gestisce una squadra macedone e altre attività nel suo Paese di origine, ha concluso dicendo: “Mi manca un po’ di adrenalina del weekend e gli allenamenti, è un’altra vita ma sono contento, ci stiamo abituando a questa nuova avventura”.

@riproduzione riservata


Le Notizie del giorno

Ultima Partita

Prossima Partita

Classifica

Leggi anche

Taccola: “Napoli molto timido, il pareggio una manna dal cielo. Servirà di più al ritorno”

A “1 Football Club”, programma radiofonico condotto da Luca Cerchione in onda su 1 Station Radio, è intervenuto Mirko Taccola, allenatore ed ex calciatore di Inter e Napoli: "Se il Napoli meritasse qualcosa in più contro il Barcellona? Ieri ho notato una squadra, almeno nei primi minuti, molto timida. Il pareggio, quindi, rappresenta quasi una manna dal cielo, che pone il Napoli nelle condizioni di poter competere, sebbene al ritorno sarà necessario un contributo...

Trotta: “Kvara? Reazione discutibile in un momento delicato. Non può permettersi questi atteggiamenti”

Ivano Trotta, allenatore ed ex calciatore del Napoli, ha parlato del momento degli azzurri a 1 Station Radio: "Napoli-Barcellona? Come era prevedibile, il nuovo allenatore non ha avuto un impatto immediato. Queste partite, a mio parere, si preparano quasi automaticamente. Il Napoli ha affrontato un Barcellona meno competitivo degli anni passati, e il rischio evidenziato nella prima mezz'ora è stato motivo di preoccupazione". "Ho notato errori piuttosto evidenti, e il presidente, pur assumendosi le...