Pedullà: “A Garcia vogliamo dire alcune cose. Il Napoli era un cronometro svizzero”

Sul sito del giornalista di Sportitalia si può leggere: “Auguriamo a Garcia di rimettere al centro del villaggio del gioco, della tattica e della logica la chiesa”.

Il Napoli ha deluso anche nella partita contro il Genoa. Sul sito di Alfredo Pedullà si può leggere un interessante punto di vista del giornalista di Sportitalia. “A Rudi Garcia vorremmo dire alcune cose, anche se è solo metà settembre e non è giusto giudicare dopo molte partite. Ma quando si hanno alcune preoccupazioni, sembra opportuno mettere i puntini sulle “i”. Vogliamo ricordare a Garcia che ha preso in consegna un Napoli campione d’Italia, pieno di certezze tecniche e tattiche, non certo una squadra di emarginati. E il mercato è stato fatto per utilizzare i giocatori che sono stati presi, non per tenerli in panchina come oggetti da collezione”.

In poche settimane Garcia ha sconvolto le certezze del Napoli: una squadra senza idee, senza gioco, improvvisata, come se avesse viaggiato nel tempo (senza fare nomi, per ora) e fosse diventata la brutta copia di un altro Napoli. Garcia è riuscito a peggiorare Anguissa, a stravolgere Lobotka, ad abbandonare Osimhen, a trasformare Kvaratskhelia in un’opzione quasi insignificante. E qui ci fermiamo, per amor di patria. Garcia ha il modo di spiegare le cose come se fosse il depositario della verità, come se le sue scelte fossero “divine”, come se non commettesse mai errori… Calma, gesso e umiltà. È incredibile quando, dopo la partita di Marassi, ha parlato delle altre squadre che hanno perso o giocato male perché pensavano alla Champions”.

“Un vero record di scuse, ma cosa c’entra? Garcia ha ancora tempo, ovviamente, ma ricordi tre o quattro cose essenziali: allena il Napoli campione d’Italia, il Napoli che era un cronometro svizzero di precisione ed eleganza, il Napoli che rifletteva su ogni pallone senza improvvisare. Auguriamo a Garcia di rimettere al centro del villaggio del gioco, della tattica e della logica la chiesa. Finora l’ha gettata nel seminterrato, faccia presto per correre ai ripari”, si legge.

Fonte

PUBBLICITA

LEGGI ANCHE