“Plusvalenze? Mi viene da ridere, certe cose non si fanno da soli”

Il pareggio della Juventus contro l’Atalanta certifica sicuramente un momento non indimenticabile per i bianconeri dopo i 15 punti di penalizzazione.

© foto di Federico De Luca

Il pareggio della Juventus contro l’Atalanta certifica sicuramente un momento non indimenticabile per i bianconeri dopo i 15 punti di penalizzazione. A parlarne in esclusiva a TuttomercatoWeb.com è Franco Causio, che ha giocato dal 1970 al 1981 con la Vecchia Signora: “Mi è piaciuta, ha mostrato grande carattere, sembrava una squadra incazzata finalmente. Ho visto la reazione perfetta sul campo contro una bella squadra come l’Atalanta. La gara è stata giocata a viso aperto, Miretti avrebbe potuto anche siglare il 4-3. Ci vuole pazienza, ma la reazione c’è stata”.

E sul caso plusvalenze che idea si è fatto?
“Mi viene da ridere. Le plusvalenze fittizie non credo si facciano da soli. Sono argomenti delicati, bisogna esserci dentro, ma ci sono sempre state e sono cose che mi fanno ridere. Parlo di calcio che è ciò di cui posso parlare”.

Allegri è l’uomo giusto per gestire questa situazione?
“Assolutamente sì, può trascinare questa squadra. Lui è l’uomo adatto in un momento difficile, incarna il DNA della Juventus e lo sta dimostrando”.

Riguardo alle dichiarazioni sull’abuso di farmaci da parte dei calciatori in passato?
“Io ho 74 anni tra due settimane, rispetto a quelli che hanno parlato in questi giorni sono di un’altra generazione. Ai miei tempi si prendeva il Micoren, non altro. Grazie a Dio sono arrivato a 74 anni, poi se il Padre Eterno mi vuole con lui lo raggiungerò andando a trovare mio padre e mia madre”.

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ULTIME NOTIZIE

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato sulle ultime notizie di calcio e sport

TI POTREBBE INTERESSARE