pronta class action contro Figc

© foto di www.imagephotoagency.it

Ieri è iniziata la protesta social dei tifosi della Juventus dopo il -15 in classifica inflitto dalla Corte Federale d’appello. I coordinamenti territoriali, come riportato da Tuttosport, si sono messi in contatto per confrontarsi sulle modalità più opportune ed efficaci al fine di far sentire al meglio la propria voce con forme legali. In milioni hanno iniziato a muoversi grazie a Instagram, Whatsapp e Facebook in una sorta di gigantesca call, anche negli Stati Uniti, dove si sono mostrati organizzatissimi.

La situazione in Nord America
I 16 Fan Club del Nord America hanno emesso un comunicato per commentare la situazione attuale e far sapere il loro pensiero a proposito: “Ai nostri fantastici tifosi della Juventus. Oggi dobbiamo fare fronte comune contro l’ultima decisione della ‘Giustizia Sportiva’ di penalizzare la Juventus di 15 punti. Punire esclusivamente la Juventus, senza giurisprudenza, e scagionare tutti gli altri non sarà accettato dai Fan Club Ufficiali della Juventus del Nord America, Con la rappresentanza di 16 Fan Club ufficiali, la solidarietà e il sostegno sono fondamentali per denunciare lo stato attuale del calcio italiano. È in tempi come questi che dobbiamo rimanere uniti, sostenere e mantenere il nostro amore per la Juventus. Condividete i traguardi della squadra, impegnatevi più che mai su tutti i media. Seguite e connettetevi con altri Fan Club ufficiali della Juventus in tutto il mondo, abbonatevi e acquistate prodotti che vadano esclusivamente a beneficio della Juventus. Fate sentire la nostra presenza e la nostra voce. Facciamo sapere loro che dietro ai 23 guerrieri in campo, c’è un muro che si estende in campo, c’è un muro che abbraccia tutto il mondo pronto a proteggere e difendere. Più di ieri. Fino alla Fine. Sempre Forza Juventus”.

L’idea che serpeggia tra i tifosi
Intanto i sostenitori bianconeri cominciano a pensare ad una class action contro la FIGC. In Italia è una pratica non molto utilizzata, anche se è un riferimento sempre più frequente. Si tratta di un’azione legale che consente ad un gruppo di individui di tutelare i propri diritti individuali omogenei lesi dalla condotta di un’impresa o di un ente gestore di servizi pubblici o di pubblica utilità. I diritti restano individuali, ma l’azione è collettiva.

Continua a leggere

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ULTIME NOTIZIE

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato sulle ultime notizie di calcio e sport

TI POTREBBE INTERESSARE