Scontri dopo CAGLIARI-NAPOLI: altri cinque tifosi sardi indagati

Prosegue l’attività della Digos per identificare i responsabili degli scontri all’esterno dell’Unipol Domus dopo la partita tra Cagliari-Napoli dello scorso 21 febbraio.

Nelle ultime ore è salito a 11 il numero di tifosi indagati dalle forze dell’ordine con altre cinque denunce ai danni di supporter sardi, appartenenti al gruppo ultrà degli “Sconvolts” e di età compresa tra i 21 e i 55 anni. Questi ultimi sarebbero già destinatari di Daspo e accusati di associazione a delinquere, violenza e resistenza a pubblico ufficiale, radunata sediziosa, lancio di materiale pericoloso e porto di oggetti per offendere.

I cinque ultrà indagati avrebbero preso parte alla maxi rissa scoppiata all’esterno dello stadio dopo il fischio finale della partita. Nel mirino della Digos anche il “corteo” che i tifosi del Napoli hanno fatto prima della partita per le strade di Cagliari con cori e slogan contro la città e la tifoseria avversaria.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ULTIME NOTIZIE

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato sulle ultime notizie di calcio e sport

TI POTREBBE INTERESSARE