VIOLENZE sessuali a due feste: accusato un calciatore 21enne

Abusi e violenze di gruppo a sfondo sessuale durante due feste in villa: nei guai diversi calciatori, tra cui anche Guido Santiago Visentin, 21enne in forza attualmente al Cittadella, in Serie B.

L’italo-argentino, che all’epoca dei fatti giocava in Serie C, alla Virtus Verna, è sospettato di aver partecipato a due differenti episodi di stupro insieme ad alcuni compagni. Episodi dei quali si dichiara al momento innocente e “sconvolto”. Le vittime sono due ragazze appena ventenni, che hanno denunciato l’accaduto a qualche mese di distanza.

Secondo la ricostruzione delle vittime le violenze risalgono ad una prima festa in un appartamento a Verona del 18 gennaio 2020 e ad un secondo evento del giorno di Ferragosto dello stesso anno a Belluno. Nel primo sarebbero coinvolti cinque giocatori della Virtus Verna, nel secondo altri tre calciatori. In entrambi però sarebbe coinvolto Visentin.

Il legale del calciatore, Alessandro Avanzi, smentisce: quelle contestate ad oggi sono ipotesi sulle quali si hanno poche conferme. In corso attualmente a Verona un procedimento con rito abbreviato. Per quanto riguarda gli episodi di Belluno, tre giocatori sono già stati rinviati a giudizio e due giorni fa si è aperto il dibattimento davanti al Tribunale collegiale.

  Animalisti contro IBRAHIMOVIC, striscione a VERONA: "Si diverte ad uccidere"

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

ULTIME NOTIZIE

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato sulle ultime notizie di calcio e sport

TI POTREBBE INTERESSARE