Calvarese: “Sì al maxi recupero, ma va sperimentato”

Gianpaolo Calvarese, ex arbitro, si è espresso su diversi temi calcistici e legati alle nuove regole arbitrali a Radio CRC nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete” di Raffaele Auriemma.

Calvarese: “Maxi recupero? Serve a ristabilire verità del campo”

Maxi recupero? Serve per ristabilire la verità del campo e a ridare lo spettacolo – dice Calvarese -. Non si possono vedere 42 minuti di partita, meno della metà di mezza partita e allora il tempo perso va recuperato”.

“Siamo abituati a recuperare i minuti facendo computo matematico di sostituzioni, infortuni ed eventuali comportamenti scorretti, ma adesso si sta andando verso un’altra direzione – prosegue -. Penso che questo sia l’ultimo tentativo per far capire a tutti che non si possono giocare 42 minuti”.

Calvarese: “Tempo effettivo va studiato”

“Il tempo effettivo deve essere studiato come tutte le cose nuove, come è stato studiato il VAR ad esempio, ma va sperimentato perché ad esempio: i falli laterali li recuperi? Il raccattapalle a volte perde 1 secondo altre volte 16 secondi. Detto questa, sono d’accordo con l’extra recupero, ma va sperimentato”, conclude.

  PEROTTI fallisce il rigore salvezza: la SALERNITANA pareggia ad EMPOLI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

ULTIME NOTIZIE

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato sulle ultime notizie di calcio e sport

TI POTREBBE INTERESSARE