CHIELLINI: “Serve umiltà, Macedonia è squadra forte. Ma nessuna paura”

Giorgio Chiellini, difensore e capitano della Nazionale italiana, ha parlato oggi in conferenza stampa alla vigilia della sfida tra Italia e Macedonia del Nord, in programma domani allo stadio Barbera di Palermo.

“In questi mesi dopo la vittoria dell’Europeo potevamo fare diverse cose meglio, a partire dalla partita contro la Bulgaria. Poi ci sono state le gare contro la Svizzera, dove secondo me meritavamo di vincere in entrambi i casi. Domani ci vorrà umiltà, non sarà una sfida semplice – ha spiegato il centrale azzurro -. Conosciamo tanti giocatori della Macedonia, per batterli dobbiamo essere noi stessi. Le mie condizioni? Sto bene, mi sono allenato e per ora non sento dolori. Sono felice di essere qui”.

“C’è grande attesa ed entusiasmo, sarà sicuramente una bella partita – prosegue Chiellini -. A Palermo c’è una bellissima atmosfera. Io spero di chiudere la carriera in bellezza, con un Mondiale. Sarà importante viverla con serenità e senza pressione, siamo una squadra forte e dobbiamo giocare senza paura e senza il braccino corto”.

“Mancato rinvio dell’ultima giornata di campionato? Non ci sentiamo snobbati, l’appoggio c’è sempre stato – prosegue -. Con questi calendari intasati è difficile spostare le partite. Le energie le abbiamo, non vi preoccupate. Il ko con la Svezia nel 2017? Chi ha vissuto l’esperienza di 4 anni fa saprà gestire bene le emozioni”.

Rispondi

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato sulle ultime notizie di calcio e sport

LE ALTRE NEWS