La Gazzetta su INSIGNE: “Slang delinquenziale, è caduto in una trappola”

Insigne ha usato uno slang tipico degli ambienti delinquenziali: l’espressione non è manco ambigua ed ha un significato preciso. Una gaffe, amplificata dall’effetto boomerang sui social: deve fare più attenzione a queste trappole“. Così la Gazzetta dello Sport, che nell’edizione odierna ha parlato del video che ha fatto il giro del web nel quale il capitano del Napoli augura una “presta libertà” ad un amico.

PUBBLICITA

La rosea spiega anche come è nato l’equivoco, riprendendo le parole dell’agente Vincenzo Pisacane: “E’ stato riconosciuto da qualche tifoso che gli ha chiesto questo video da dedicare a Checco, che Insigne anche per far presto – aveva il treno in partenza – ha realizzato convinto si trattasse di un malato di Covid cui augurare un immediato ritorno alla normalità. Quella ‘presta libertà’ doveva frenare Lorenzo, che cerca di essere un esempio per altri giovani. E’ stato usato strumentalmente, ma avrà capito la lezione“.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Notizie del giorno

Calzona proverà a schierare Zielinski?

Ultima Partita

Prossima Partita

Classifica

Leggi anche

Reazione Kvara dopo cambio, Calzona non l’ha presa bene. ADL ora potrebbe multarlo

Il Napoli ha ottenuto un pareggio complessivamente positivo, considerando il momento attuale della squadra e la forza dell'avversario, nella partita contro il Barcellona. Tuttavia, un aspetto negativo è emerso durante la prestazione al Diego Armando Maradona, rappresentato da Khvicha Kvaratskhelia. Il talentuoso giocatore georgiano, al momento della sua sostituzione, ha chiaramente mostrato il suo disagio per la decisione del mister Calzona, con il quale ha avuto ieri un confronto a Castel Volturno. Il tecnico...

De Laurentiis non molla: proverà di nuovo a convincere Hamsik a tornare

C’è un filo sottile ma indistruttibile che unisce Hamsik a Napoli. Città e squadra. E non è un caso che Calzona lo avrebbe voluto nel suo staff tecnico proprio come nella nazionale slovacca e che De Laurentiis non si sia ancora rassegnato all’idea di rimandare l’appuntamento: per il momento Marek non se la sente di lasciare la famiglia, i figli, la sua Academy e la Slovacchia. Ma domani, poi, chissà. L'edizione odierna del Corriere dello...