MORATTI: “Partite vanno giocate in contemporanea. Scudetto? Temo il NAPOLI”

Massimo Moratti, ex presidente dell’Inter, ha parlato della corsa Scudetto e di calcio in generale ai microfoni di Radio Anch’Io Sport, trasmissione di Rai Radio 1.

Partite in contemporanea? Sarebbe più interessante e giusto giocarle tutte alla stessa ora – dice -. Quest’anno stiamo assistendo a un campionato che ogni domenica mette in pista qualcosa di nuovo. Scudetto? La Juve non è fuori dai giochi, si sta avvicinando a piccoli passi. Non mi aspettavo la sconfitta del Napoli, ma lo ritengo l’avversario forse più serio per l’Inter. Il Milan ha già fatto tantissimo, i tifosi dovrebbero solo ringraziare Pioli. Ora è in un momento di stanca, capita a tutte le squadre”.

“L’Inter? In queste ultime partite servirà continuità, deve mettercela tutta. Contro il Verona abbiamo fatto il passo giusto, giocando bene e convincendo – prosegue Moratti -. Chi prenderei tra Dybala e Lukaku? Il primo è fortissimo, lo prenderei sempre. Ma abbiamo bisogno di un altro attaccante, di riserva o al limite titolare. Lautaro promette sempre tanto, deve offrire un rendimento più stabile. Ha mezzi e classe per farlo, speriamo possa esprimersi meglio in queste partite. Correa? Non è male, crea spazi e mette in condizione Dzeko di far bene”.

L’ex patron nerazzurro si è espresso anche sul caso plusvalenze e sul processo al via domani: “Non conosco bene la vicenda, ma non finirà in un dramma. Ci saranno delle ammende ma le squadre hanno imparato la lezione. Questa cosa ha fatto rumore: il calcio costa e bisogna stargli dietro, senza inventarsi cose per far vedere che non costa”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ULTIME NOTIZIE

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato sulle ultime notizie di calcio e sport

TI POTREBBE INTERESSARE