domenica, Luglio 14, 2024

Napoli, Simeone: “Spariti mare e Vesuvio, cazzotto nell’occhio: la Soprintendenza lo sa?”

PUBBLICITA

Nino Simeone, consigliere del Comune di Napoli, ha pubblicato un video in diretta da via Acton, nei pressi del Maschio Angioino, lato porto. “Chissà se la Soprintendenza avrà dato il parere per questa struttura? Un cazzotto nell’occhio”. Queste sono le parole di Nino Simeone, consigliere del comune di Napoli e presidente della Commissione Infrastrutture, mobilità e protezione civile, nel video pubblicato. “Siamo a via Acton, zona porto, tutto videosorvegliato. Qui inizieranno i lavori che dobbiamo fare, ma non riesco a capire come sia possibile una cosa del genere: di fronte al Maschio Angioino è sparito il Vesuvio e il mare non si vede più.”

La Struttura Controversia


Punti Chiave Articolo

Il consigliere si domanda se la Soprintendenza abbia dato il consenso per questa struttura, definendola un “cazzotto nell’occhio”. Simeone esprime la sua perplessità riguardo l’impatto visivo e paesaggistico dell’opera, evidenziando come la vista del Vesuvio e del mare siano ormai compromessi dalla nuova installazione.

Preoccupazioni e Lavori in Corso

Localizzata in una zona videosorvegliata, la struttura segnalata dal video di Simeone si trova in via Acton, vicino al porto. Il consigliere conferma che i lavori stiano per iniziare, ma denuncia la sorprendente mancanza di visibilità su elementi iconici come il Vesuvio e il mare. La situazione solleva interrogativi sulla pianificazione e l’implementazione dei progetti infrastrutturali nella zona.


Hai già espresso il tuo parere

Per approfondire l’argomento sulla fonte originale


Leggi anche