giovedì, Giugno 20, 2024

Schira: “Napoli pressa per Buongiorno, scambio Chiesa-Di Lorenzo. Osimhen? Nessuna coda”

Napoli: Il Punto sul Mercato secondo Nicolò Schira

Nel corso di un’intervista rilasciata a Punto Nuovo, l’esperto di mercato Nicolò Schira ha fornito un’analisi approfondita sul futuro del Napoli, concentrandosi in particolare sull’attaccante nigeriano il cui futuro resta incerto.

Accelerazione per Buongiorno

Nicolò Schira, giornalista di riferimento nel panorama del calcio mercato, ha partecipato in diretta a Radio Punto Nuovo durante il programma Punto Nuovo Sport. Schira ha dichiarato: "Il Napoli desidera accelerare e chiudere per Buongiorno in tempi brevi. Il Torino spera in un’asta e in un exploit all’Europeo, ma gli azzurri vogliono anticipare i tempi. Già ci sono stati contatti tra Napoli e il calciatore, ma è necessario trovare un accordo con il Toro. La presenza di Conte incide molto nelle scelte di Buongiorno, che a gennaio sembrava scartare l’ipotesi Napoli senza coppe".

Per quanto riguarda l’erede di Osimhen, Schira ha aggiunto: "Lukaku non è un’operazione semplice dal punto di vista economico, ma è l’attaccante ideale per Conte. Giocando una volta a settimana, sarebbe perfetto e potrebbe tornare alla sua forma deluxe vista all’Inter".

Possibile Scambio Di Lorenzo-Chiesa

Nicolò Schira ha anche discusso di un potenziale scambio tra Di Lorenzo e Chiesa, affermando: "Di Lorenzo desidera partire e al momento tutte le strade conducono alla Juve, a meno che non cambi idea grazie a Conte. Per ottenere Di Lorenzo, la Juve dovrà spendere somme significative, magari includendo Chiesa come contropartita e aggiungendo un piccolo conguaglio. Entrambi i giocatori sono potenzialmente in uscita da Napoli e Juve, ma la situazione potrebbe cambiare con l’intervento di Conte e Thiago Motta".

Le recenti dichiarazioni di Schira forniscono uno sguardo approfondito sulle dinamiche di mercato del Napoli, rivelando contatti in corso e possibili evoluzioni che potrebbero ridefinire gli equilibri della squadra.

Per approfondire l’argomento sulla fonte originale


Leggi anche