SPALLETTI: “Settimana pesante, bel segnale. SCUDETTO? Possibilità ci sono”

Luciano Spalletti, allenatore del Napoli, è intervenuto ai microfoni di DAZN subito dopo la vittoria al Bentegodi contro l’Hellas Verona.

“Abbiamo fatto una buona partita, di sacrificio in certi momenti – ha detto il tecnico di Certaldo -. Abbiamo tirato fuori qualità di carattere e di contrasto che a volte ci sono mancate. Sono quelle che dobbiamo utilizzare se vogliamo avere ancora possibilità di inserirci”.

Osimhen? E’ un calciatore top. Ce la mette tutta, vuole essere a disposizione. Deve migliorare su alcune cose come le qualità tecniche o i tempi di inserimento, ma dalla sua ha l’età – prosegue -. E’ più forte di Vlahovic? Non faccio paragoni, ovvio che se la Juve punta su uno come lui vuol dire che è un campione e che ha determinate qualità”.

“La settimana dopo il ko con il Milan? Pesantissima, avevamo creato un ambiente giusto che poteva darci una grande gioia e invece non siamo riusciti ad essere noi stessi – ha raccontato -. E’ chiaro che a quel punto crolla tutto, noi abbiamo accusato inevitabilmente il dispiacere dei tifosi. Loro ci stanno vicino e oggi l’hanno dimostrato, ma l’amarezza resta tanta”.

Zielinski? Se non gioca deve allenarsi e fare quello che ha sempre fatto, capita di non giocare una partita. I tre a centrocampo hanno fatto bene, recuperare uno come Anguissa è importante visto il periodo di assenza per Coppa d’Africa e vari infortuni. Può succedere che in una squadra come il Napoli vai in panchina. Quando io non venivo scelto mi mettevo in cima all’allenamento per farmi vedere che ero pronto per la prossima”, ha aggiunto.

Scudetto? Dobbiamo guardare a noi stessi, fare le partite che ci restano con attenzione, forza e continuità. Siamo obbligati a metterci qualcosa in più, la piazza lo vuole e ci stimola a farlo. Abbiamo delle possibilità importanti e vogliamo giocarcela”, conclude.

Rispondi

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato sulle ultime notizie di calcio e sport

LE ALTRE NEWS