La SUPERCOPPA tra ITALIA e ARGENTINA si giocherà a WEMBLEY

Uefa e Conmebol hanno deciso: la “Supercoppa” tra Italia e Argentina, vincitori rispettivamente dell’Europeo e della Coppa America, si giocherà mercoledì 1° giugno 2022 allo stadio Wembley di Londra.

PUBBLICITA

I biglietti saranno in vendita a partire da questo giovedì, 24 marzo, sui diversi canali ufficiali delle federazioni. La capienza messa a disposizione dall’impianto è di circa 86mila spettatori: i tagliandi di accesso alle tribune standard vanno dalle 25 alle 55 sterline.

Non si tratta della prima edizione di questo torneo speciale. La “Supercoppa Maradona”, come era stata inizialmente battezzata (il nome dell’evento è ancora da ufficializzare) non è altro che l’erede della Coppa Artemio Franchi, disputatasi nel 1985 e nel 1993 in una gara unica tra le Nazionali campione d’Europa e del Sudamerica. Nella prima edizione, disputatasi a Parigi, fu la Francia a prevalere sull’Uruguay. L’ultima edizione è stata invece vinta proprio dall’Argentina ai calci di rigore contro la Danimarca.


Le Notizie del giorno

Ultima Partita

Prossima Partita

Classifica

Leggi anche

Polemiche a Barcellona, la furia dei tifosi: “Fallo di Osimhen grande come una casa”

Continuano le polemiche in Spagna sulla partita di ieri tra il Napoli e il Barcellona, finita in parità allo stadio Maradona. I tifosi del Barcellona ritengono infatti che il gol del pareggio firmato da Osimhen al minuto 75 nel corso della ripresa sia irregolare ed avrebbe dovuto essere annullato. In particolare, la contestazione riguarda un intervento del nigeriano, attaccante del Napoli, su Inigo Martinez, difensore del Barcellona. Molti tifosi ritengono che ci sia stato un...

Dani Alves condannato a 4 anni e 6 mesi di carcere per stupro

Dani Alves è stato condannato a quattro anni e sei mesi di carcere per uno stupro commesso nella discoteca Sutton la notte del 30 dicembre 2022. Il giudice ha stabilito che i fatti sono provati e ha inflitto al calciatore brasiliano anche cinque anni di libertà vigilata, un risarcimento di 150.000 euro e l'obbligo di coprire le spese processuali. La corte ha infatti accertato nel corso del processo che "l'imputato ha afferrato improvvisamente la denunciante,...