Totti: “Mi sarebbe piaciuto essere allenato da Mourinho”

“Mi capita di rivedere le mie migliori azioni su YouTube. Il gol più bello non è facile da decretare, penso che i migliori siano quelli segnati a Genova e Milano: il gol al volo contro la Samp e il pallonetto a Julio Cesar.

PUBBLICITA

Sono due gol bellissimi, anche se totalmente diversi”, ha dichiarato Francesco Totti ai microfoni di Radio TV Serie A con RDS in occasione del Festival di YouTube a Milano. Riguardo alla possibilità di essere allenato da Mourinho, Totti ha risposto: “Sì, mi sarebbe piaciuto.

Come ho sempre detto, avrei voluto essere allenato da Mourinho in carriera. Meglio Totti-Batistuta o Lukaku-Dybala? Io avrei messo tutti e quattro insieme, sarebbe stata una Roma abbastanza offensiva”.

Parlando della situazione attuale della Roma, Totti ha sottolineato l’importanza della continuità di risultati, evidenziando che con un grande allenatore dipende tutto dai calciatori.

Infine, Totti ha commentato sulla ‘pace’ con Luciano Spalletti, dicendo: “Mi ha fatto piacere rivederlo dopo tanti anni. Ci siamo abbracciati, non c’era ancora stato modo di parlare fra di noi. Nazionale? Lui può dare tanto, è uno dei migliori allenatori in Italia e penso che possa fare grandi cose. Aspettiamo con ansia l’Europeo”.


Le Notizie del giorno

Ultima Partita

Prossima Partita

Classifica

Leggi anche

Polemiche a Barcellona, la furia dei tifosi: “Fallo di Osimhen grande come una casa”

Continuano le polemiche in Spagna sulla partita di ieri tra il Napoli e il Barcellona, finita in parità allo stadio Maradona. I tifosi del Barcellona ritengono infatti che il gol del pareggio firmato da Osimhen al minuto 75 nel corso della ripresa sia irregolare ed avrebbe dovuto essere annullato. In particolare, la contestazione riguarda un intervento del nigeriano, attaccante del Napoli, su Inigo Martinez, difensore del Barcellona. Molti tifosi ritengono che ci sia stato un...

Dani Alves condannato a 4 anni e 6 mesi di carcere per stupro

Dani Alves è stato condannato a quattro anni e sei mesi di carcere per uno stupro commesso nella discoteca Sutton la notte del 30 dicembre 2022. Il giudice ha stabilito che i fatti sono provati e ha inflitto al calciatore brasiliano anche cinque anni di libertà vigilata, un risarcimento di 150.000 euro e l'obbligo di coprire le spese processuali. La corte ha infatti accertato nel corso del processo che "l'imputato ha afferrato improvvisamente la denunciante,...