NAPOLI NEWS

LEGGI ANCHE

Un brutto NAPOLI fallisce l’aggancio in vetta: solo un pari a CAGLIARI

Napoli non riesce ad agganciare la vetta: solo un pareggio a Cagliari

La partita si è svolta con una situazione d’emergenza totale per il Napoli, con assenze importanti come quelle di Fabian Ruiz e Osimhen dalla formazione titolare. Spalletti ha optato per il modulo 3-4-1-2, schierando Ospina in porta e una difesa a tre con Koulibaly, Rrahmani e Juan Jesus. Mario Rui e Di Lorenzo sono avanzati diventando esterni di centrocampo, affiancati da Demme e Zielinski in mediana, con Elmas e Mertens come trequartisti dietro a Petagna.

Il Cagliari, allenato da Mazzarri, ha adottato un modulo 3-5-2, con Cragno in porta, difesa composta da Lovato, Goldaniga e Altare, e esterni di centrocampo come Bellanova a destra e Dalbert a sinistra, affiancati da Baselli, Grassi e Deiola in mediana. In attacco Joao Pedro e Pereiro.

La partita è stata caratterizzata da un inizio tosto e fisico, con il Cagliari che ha provato subito a imporsi forte della spinta del pubblico di casa. Nonostante ciò, il Napoli è riuscito a creare le migliori occasioni, con Di Lorenzo che ha trovato un’ottima palla al 10′, respinta da Cragno in angolo. Il Cagliari ha provato a fare la partita, con Altare che ha staccato di testa al 16′, ma ha calciato fuori.

Le difficoltà del Napoli sono continuate con l’infortunio di Di Lorenzo, sostituito da Malcuit. Il Cagliari ha avuto una buona occasione al 31′, ma il colpo di testa di Joao Pedro è finito debole fra le braccia di Ospina. La prima frazione si è chiusa sullo 0-0.

Il secondo tempo ha visto il Napoli soffrire le avanzate del Cagliari. Al 90′ il pareggio si è concluso sul punteggio di 0-0, con il Napoli che non è riuscito ad agganciare la vetta.Il Napoli non riesce ad agganciare la vetta della classifica contro il Cagliari: la partita si conclude 1-1

La partita tra il Cagliari e il Napoli ha visto quest’ultimo cercare il vantaggio, ma a rischio di subire ulteriori gol. Nel 53′ i sardi sono stati molto vicino al gol con Deiola ricevendo un cross basso. Successivamente, al 58′ i rossoblù hanno trovato il vantaggio con Pereiro. Le cose sono peggiorate per il Napoli al 61′ con Ospina costretto ad una grande parata e Baselli mancando clamorosamente l’opportunità di segnare a porta vuota. Spalletti ha dovuto effettuare un triplo cambio per cercare di risolvere le difficoltà della squadra.

Con il passare dei minuti, il Napoli si è rintanato in difesa lasciando l’iniziativa agli azzurri. Tuttavia, il Cagliari ha sfiorato il raddoppio e nonostante gli sforzi, l’azione personale di Marin è stata deviata in corner da Ospina. Sullo sviluppo del corner, Osimhen ha segnato la rete del pareggio per il Napoli all’87’. Nonostante un finale vibrante, la partita si è conclusa con un pareggio. Questo risultato ha permesso al Napoli di raggiungere l’Inter ma di fallire l’aggancio al Milan capolista per soli due punti in meno.

In definitiva, nonostante le opportunità create da entrambe le squadre, la partita si è conclusa con il pareggio 1-1, lasciando il Napoli a due punti dal Milan in testa alla classifica.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Leggi anche