un dettaglio non sfuggito al gruppo

L’edizione odierna della Gazzetta dello Sport ricerca il lato positivo nella sfortunata notte del Maradona

PUBBLICITA

E nella notte della eliminazione dalla coppa nazionale, non tutto è comunque da buttar via. L’edizione odierna della Gazzetta dello Sport ricerca il lato positivo nella sfortunata notte del Maradona: “E per chi era stato protagonista venerdì, subentrando nella ripresa con la Cremonese, o addirittura in questo caso nei supplementari, ha colpito la spietata concentrazione di Victor Osimhen.

Il nigeriano si è riscaldato con grande scrupolo ed è entrato sotto il diluvio, ma al primo pallone toccato (di testa) ha costretto Carnesecchi alla sua parata più complicata e poi si è battuto su ogni pallone, sfiorando ancora il gol e arrabbiandosi quando l’azione dei suoi compagni non si svolgeva sui canoni più logici. Insomma un vero leader che per poco non riusciva a modo suo a risolvere comunque la partita. Ecco la grande fame mostrata da Victor anche in una notte in cui non doveva essere protagonista (è stato il sesto cambio, nel supplementare) è da esempio per il gruppo e per l’intero ambiente.



Continua a leggere


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Notizie del giorno

Calzona proverà a schierare Zielinski?

Ultima Partita

Prossima Partita

Classifica

Leggi anche

De Laurentiis non molla: proverà di nuovo a convincere Hamsik a tornare

C’è un filo sottile ma indistruttibile che unisce Hamsik a Napoli. Città e squadra. E non è un caso che Calzona lo avrebbe voluto nel suo staff tecnico proprio come nella nazionale slovacca e che De Laurentiis non si sia ancora rassegnato all’idea di rimandare l’appuntamento: per il momento Marek non se la sente di lasciare la famiglia, i figli, la sua Academy e la Slovacchia. Ma domani, poi, chissà. L'edizione odierna del Corriere dello...

Osimhen da record in Champions: in un dato è dietro solo ad Haaland e Mbappé

Nella sfida contro il Barcellona, Victor Osimhen ha siglato il sesto gol al Maradona nelle ultime sei partite casalinghe di Champions League. In questa particolare classifica, che considera le prestazioni dall'inizio della scorsa stagione, i soli giocatori capaci di segnare più gol in uno stadio specifico nella competizione sono Haaland all'Etihad con 12 reti e Mbappé al Parco dei Principi con 9. Questi numeri piazzano Osimhen tra i migliori attaccanti al mondo, spesso considerato il...