Zielinski diventa il settimo azzurro più presente di sempre

Il record di presenze di Zielinski nel Napoli: un legame duraturo con il club azzurro

PUBBLICITA

Piotr Zielinski, il cui contratto scade a giugno, è in attesa di chiarire il suo futuro, ma continua a essere legato alla storia del club azzurro. Con la partita a Torino, il polacco ha raggiunto la sua 349ª presenza in maglia azzurra, agganciando così Callejon al settimo posto di tutti i tempi nella storia del Napoli.

Tuttavia, per superare Ferrario, che ha giocato 396 partite, sarà necessario il rinnovo del suo contratto.

La classifica di presenze di tutti i tempi vede Hamsik al primo posto con 520 partite, seguito da Bruscolotti con 511 e Juliano con 505. Insigne si trova al quarto posto con 434 partite, mentre Mertens è al quinto con 397. Zielinski è al settimo posto insieme a Callejon, entrambi con 349 partite, seguiti da Ferrara con 322 e Koulibaly con 317.

 

 


Le Notizie del giorno

Ultima Partita

Prossima Partita

Classifica

Leggi anche

Trotta: “Kvara? Reazione discutibile in un momento delicato. Non può permettersi questi atteggiamenti”

Ivano Trotta, allenatore ed ex calciatore del Napoli, ha parlato del momento degli azzurri a 1 Station Radio: "Napoli-Barcellona? Come era prevedibile, il nuovo allenatore non ha avuto un impatto immediato. Queste partite, a mio parere, si preparano quasi automaticamente. Il Napoli ha affrontato un Barcellona meno competitivo degli anni passati, e il rischio evidenziato nella prima mezz'ora è stato motivo di preoccupazione". "Ho notato errori piuttosto evidenti, e il presidente, pur assumendosi le...

Rastelli: “Buon Napoli contro il Barça, ma azzurri sono ancora bloccati psicologicamente”

Massimo Rastelli, ex calciatore del Napoli nonché in passato anche tecnico del Cagliari, è intervenuto ai microfoni di 1 Station Radio per parlare di calcio e del momento degli azzurri dopo il pari contro il Barcellona: “È stata una prestazione positiva, ma ha evidenziato quanto il Napoli sia attualmente bloccato psicologicamente. La squadra sembrava timorosa, commettendo numerosi errori anche nei passaggi più brevi. Il Barcellona, consapevole di queste difficoltà, ha iniziato aggressivo, ma il...