Chiariello: “Mazzarri a questo punto va cambiato, darei una chance a Cannavaro”

Umberto Chiariello è intervenuto con il suo editoriale nel corso di Un Calcio alla Radio, su Radio Napoli Centrale: “Nella stagione ’81-’82, il Napoli si confrontò in Coppa UEFA con una squadra serba e venne eliminato subito con due pareggi. Ricordo bene che il Napoli pareggiò in casa 2-2, mentre lo 0-0 in trasferta fu pesante poiché il gol in trasferta valeva doppio”.

PUBBLICITA

“Il piano di gioco di Marchesi fu chiaro: ‘Non dobbiamo prendere gol. Se riusciamo ad arrivare intorno al 70° senza aver subito gol, proveremo a vincere la partita e qualificarci’. Tuttavia, la partita finì 0-0, e il Napoli fu estromesso senza nemmeno tentare di vincerla. Non avrei mai immaginato che, dopo 43 anni, avremmo assistito a una situazione simile con Mazzarri”.

“Sfidare l’avversario e poi colpirlo sembra un approccio obsoleto: sei nono in classifica, e vai a Milano solo per mantenere il nono posto? Ieri era l’occasione per cambiare la stagione. Hai scoperto che con Salernitana, Cagliari, Verona, le partite le hai ribaltate con il 4-2-3-1, ma te la vuoi giocare? ‘Voglio difendere a 3’, e poi? Come attacchi? Scegli il 3-4-2-1. Lindstrom giocava a centro destra con questo modulo all’Eintracht”.

“Oppure vuoi provare con il 3-4-3? Con Ngonge/Politano, Kvara e Simeone punta? Hai molte opzioni, ma almeno non trascurare la fase offensiva. Il Napoli ieri, partito discretamente bene, cosa ha prodotto? Una sola palla gol con Simeone, su grande intuizione di Kvara, con palo esterno e palla fuori. Basta. Un gol subito già preannunciato, che hai dichiarato di aver provato tutta la settimana; quindi non è una scusa, ma una colpa. Dopo aver subito il gol, hai atteso l’intervallo per sostituire Ostigard con Politano e far entrare Ngonge a 3′ dalla fine, in modo disperato”.

“E cosa hai prodotto? Faccio il bilancio. Il Napoli ha creato solo la palla gol casuale di Simeone e il bel tiro di Politano che è andato fuori. Politano è un giocatore che ama Napoli al punto di spingere il suo procuratore a rinnovare. Si parla sempre male di Mario Giuffredi, ma almeno lui porta a termine i rinnovi, mentre altri chiedono di tutto e fanno saltare i contratti, come nel caso di Zielinski”.

“Secondo voi, Mario Giuffredi, mandando Politano in Arabia, ci avrebbe guadagnato di più o di meno? Di più, ovviamente. Ma ha dovuto rispettare la volontà del giocatore. Politano vuole restare a Napoli, e la gente sembra essere insoddisfatta, ma Zielinski è considerato un eroe. Come si ragiona? Ieri, Politano è entrato, si è impegnato e ha creato una palla gol, l’unico tiro da fuori area che ricorda il Napoli. Il Napoli si fa del male da solo, rinunciando a giocare e difendendo il nono posto”.

“Risultato? Mazzarri ha perso 8 partite su 15 giocate, più del 50%, un record incredibile con 5 trasferte senza segnare, cosa che non accadeva da 40 anni. De Laurentiis deve prendere il coraggio a due mani perché peggio di Mazzarri non si può fare, è pavido, gioca per non perdere soprattutto. Quando devi rimontare, devi prenderti dei rischi, cercare di fare male all’avversario”.

“Ci sono 3 partite che bisogna vincere assolutamente: Genoa, Cagliari e Sassuolo. Queste tre partite devono portare a 9 punti, per poi affrontare Juventus e Torino. Nel frattempo, c’è il Barcellona, che è in crisi, ma queste partite questo Mazzarri può guidarle? Mi chiedo se sia giunto il momento di fare il terzo cambio. Fabio Cannavaro meriterebbe la sua chance, perché tanto peggio di così non può fare”.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le Notizie del giorno

Osimhen pronto per Cagliari-Napoli

Ultima Partita

Prossima Partita

Classifica

Leggi anche

Nel Napoli di Calzona rientra anche Zielinski

a Con un approccio improntato sull'ottimismo, il Napoli Calcio, guidato dall'allenatore Calzona, si appresta a vivere una settimana intensa con l'impegno di ben tre partite, iniziando dal campo di Cagliari. La gestione della rosa sarà chiave per affrontare il fitto calendario, ancora di più in considerazione delle voci ottimistiche provenienti dall'infermeria. Il concetto di turnover emerge come una strategia fondamentale per mantenere la squadra fresca e dare spazio a tutti gli elementi del gruppo. Fiducia nei Confronti...

Napoli-Juventus, da lunedì parte la vendita libera dei biglietti: info e prezzi

La SSC Napoli comunica che dalle ore 12:00 di lunedì 26/02/2024 inizierà la Vendita Libera (Fase 2) per la partita Napoli-Juventus in programma il 03/03/2024 alle ore 20:45. Dopo le determinazioni da parte dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive, la Vendita Libera (Fase 2), senza obbligo di Fidelity Card, sarà riservata ai soli residenti nella regione Campania. Tutti i residenti nelle altre regioni potranno acquistare il proprio tagliando solo se in possesso di fidelity card della SSC...