lunedì, Maggio 20, 2024

NAPOLI NEWS

LEGGI ANCHE

IBRAHIMOVIC: “Ritiro mi fa paura, ma devo stare bene fisicamente”

Zlatan Ibrahimovic e i dubbi sul suo futuro nel calcio giocato. A quarant’anni compiuti, lo svedese è in piena lotta per lo Scudetto a tre gare dalla fine con il suo Milan, ma il suo è stato un anno difficile tra infortuni e continui stop causati soprattutto dai problemi al ginocchio.

L’attaccante ha parlato di obiettivi e di un possibile ritiro a ESPN: “Sono vicino alla linea di porta. Sono un po’ impaurito: se mi dovessi fermare, cosa faccio? Quale sarebbe il prossimo capitolo? Io conosco le varie possibilità, potrei fare molte cose, ma l’adrenalina che ho ora sul campo non so se potrei trovarla altrove. Io sto provando a posporre la linea della porta”.

“Per andare avanti devo stare bene fisicamente, devo potermi divertire giocando – prosegue Ibra -. Non ha senso giocare se soffri troppo, meglio essere realisti e fermarsi. Nella mia testa non c’è questo. Se pensassi al mio ritiro, non sarei capace di aiutare i miei compagni e me stesso a fare ciò che vorrei. I calciatori seguono lo stesso programma ogni giorno. E io l’ho fatto per 25 anni. Sei come un soldato. Io sono vicino a questa linea, ma non ancora”.

Lo svedese ha poi parlato di Scudetto: “Siamo in testa ma dobbiamo rimanere concentrati. Nel calcio molte cose possono cambiare da una settimana all’altra. La squadra sta lavorando sodo, sta facendo grandi sacrifici per raggiungere gli obiettivi”.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Leggi anche